Appassionato di death metal fin da ragazzino, e da tematiche mortifere molto prima (in preadolescenza) ho iniziato a cantare nel biennio 2011-2012. Cover di Cannibal Corpse, Cephalic Carnage, Vader, Metallica, Suffocation, Slayer, ac/dc, Devourment, Decrepit Birth, Deeds of flesh, Dying Fetus, Napalm Death, Hatebreed, Syphilic e Deicide.

 All’inizio non é stato facile. Gli inizi sono stati stentati, passavo da una band poco stabile all’altra, spesso mancavano componenti, spesso si perdeva tempo. Inoltre ho avuto a che fare con molta gente che non sapeva ciò che voleva fare. Oppure ancora membri con idee troppo discordanti fra loro, o ancora musicisti (se possiamo definirli tali) che cambiavano troppo spesso completamente idea, fosse anche di giorno in giorno o di mese in mese. A tutto ciò aggiungiamoci lo scoraggiamento indotto da amici e parenti e la scarsa considerazione che la scena metal (figuriamoci poi quella estrema) ha in Italia.

Dopo aver capito che cantare allenandomi da solo senza neanche avere una band non bastava, data la scarsa possibilità di suonare in sala prove, con qualche sacrificio (e anche con qualche attrito con il docente stesso) presi lezioni da un insegnante privato di scuola e metodo di Melissa Cross (the zen of screaming) tra il 2013 e il 2014.

Nello stesso anno ho iniziato a suonare con la mia prima band inhuman Faceless Icon, all’inizio grezza ed efficiente. I pezzi venivano registrati in presa diretta col mio piccolo registratore ambientale. La lasciai pochi mesi dopo per piccole frizioni interne al gruppo. Frizioni dovute anche alla sostituzione di un membro chitarrista già problematico con un altro altrettanto turbolento. Dopo una pausa di 4 anni nel maggio 2018 entro a far parte degli Evolve Insane, progetto che é appunto l’Evoluzione dei sopracitati Inhuman Faceless Icon. In pratica sono uscito dalla finestra ma rientrato dalla porta. D’altronde, le tematiche sono quasi le stesse..

Scroll Up
Scroll Up